Questo articolo si trova nella sezione   Calcio

Napoli-Juventus, senza i sudamericani

mercoled 8 settembre 2021 by Toto FONTE: www.dibonito.it


Dopo le prime due giornate di campionato la Serie A si ferma per la sosta delle nazionali, impegnate nelle qualificazioni al Mondiale di Qatar 2022. Nelle scorse ore il Tas di Losanna ha respinto il ricorso della Liga spagnola, dando ragione alla Fifa: i club devono lasciare i calciatori alle nazionali sudamericane. Che pasticcio, considerando che Napoli-Juventus in agenda per sabato 11 settembre alle 18. Con le nuove disposizioni relative al Covid-19, i calciatori sudamericani impegnati con le proprie nazionali non potrebbero disputare la partita.
Le ultime gare sono in programma nella notte italiana tra gioved 9 e venerd 10 settembre: Paraguay-Venezuela,
Uruguay-Ecuador,
Colombia-Cile,
Argentina-Bolivia
Brasile-Per.
Sabato 11 settembre la Juventus giocher in anticipo a Napoli. Ora il problema pi del Napoli che ha infortunato Meret, e il terzo portiere Davide Marfella, della classe 1999, prodotto del vivaio azzurro, che reduce da due stagioni da dodicisimo in B, a Bari, dopo aver vinto la serie D in Puglia da titolarissimo.
Era nellaria che con i bianconeri il Napoli ci giocasse di sabato, perch la squadra di mister Allegri e lAtalanta saranno impegnati marted 14 settembre in Champions League rispettivamente sui campi di Malmo in Svezia e Villarreal in Spagna. La Juve deve fare i conti con i rientri dellultimora dei vari Dybala, Alex Sandro, Danilo, Cuadrado e Bentancur. Gasperini ha solo Musso perch sono infortunati Duvan Zapata e Muriel, ex di turno contro i viola che invece sono alle prese con i casi Nico Gonzalez, Martinez Quarta e Pulgar.
LInter giocher domenica 12 settembre a Genova contro la Sampdoria e poi a San Siro col Real Madrid mercoled 15 settembre, quando il Milan (che non ha in rosa nazionali sudamericani cos come la Lazio, prossima avversaria in campionato a San Siro) far visita al Liverpool ad Anfield in Champions. Simone Inzaghi dovr valutare le condizioni di Lautaro, Correa, Vidal e Vecino.















Scroll to Top