Aerei    -   1910   1920   1930   1940   1950   1960   1970   1980   1990   2000   2010   2020

L'AEREO

Nel II secolo A.C. il Re Minosse rinchiuse Dedalo e suo figlio Icaro nel labirinto da lui stesso costruito. Per scappare, Dedalo costruì delle ali con delle penne e le attaccò ai loro corpi con la cera. Malgrado gli avvertimenti del padre di non volare troppo alto, Icaro si fece prendere dall'ebbrezza del volo e si avvicinò troppo al sole; il calore fuse la cera, facendolo cadere nel mare dove morì. Il padre arrivò sano e salvo in Sicilia dove costruì un tempio dedicato ad Apollo, in memoria del figlio.

Tutto questo si narra nella mitologia greca, in realtà dovo svariati tenrtativi il primo aeroplano propriamente detto, vide la luce nel 1903, quando i fratelli Wright riuscirono a far spiccare il volo ad un aliante dotato di motore a Kill Devil Hill presso Kitty Hawk in Carolina del Nord, USA. Questo primo volo durò 12 secondi, arrivando ad un'altezza di circa 40 metri.

Ad Alberto Santos-Dumont, viene considerato il padre di dirigibili ed aeroplani in quanto i suoi primi voli furono i primi a svolgersi su circuiti chiusi in presenza di ampio pubblico. In particolare, il volo del 14 bis del 12 novembre 1906, primo volo riconosciuto ufficialmente in Europa dall'Aeroclub di Francia di un apparecchio più pesante dell'aria in grado di decollare autonomamente.
Mentre per il decollo autopropellente Santos Dumont è ritenuto da una parte della comunità scientifica e aeronautica, principalmente nel suo paese di origine, come il Padre dell'Aviazione.
Il primo aereo italiano fu costruito da Aristide Faccioli nel 1908. Inizialmente l'aereo fu considerato una semplice curiosità per appassionati, lo sviluppo delle tecnologie era legato solo agli eventi sportivi, ma a poco a poco si iniziò a riconoscerne le capacità e nacquero i primi modelli capaci di prestazioni di volta in volta ritenute impossibili sino a poco tempo prima come: sorvolare le Alpi, volare sopra il canale della Manica o raggiungere altezze e velocità sempre più elevate, solo con l'arrivo della Prima guerra Mondiale inescò un vero e proprio interesse nel campo dell'aeronautico tale da portare tutte le nazioni a sviluppare sempre nuovi prototipi.

La nascita dell'aereo militare giunge proprio negli anni tra il 1914 e il 1918, in questo periodo nacquero moltissimi aerei destinati inizialmente a compiti di ricognizione, nei quali il nuovo mezzo eccelleva su tutti i precedenti. In seguito i piloti iniziarono a lanciare delle bombe a mano sul nemico in quello che può essere definito l'antenato del bombardamento tattico. La naturale risposta fu di dotare i propri piloti di mitragliatrici con cui sparare ai velivoli nemici per impedirgli di attaccare le proprie linee, dando vita agli aerei da caccia.
Scroll to Top